Mlfacets

Mlfacets

VOLKSWAGEN GOLF BATTERIA SCARICARE

Posted on Author Dagal Posted in Sistema


    Contents
  1. GOLF7 e batteria che dura solo 2 anni..... senza parole
  2. Batteria auto scarica? Istruzioni per l’uso!
  3. Batteria auto scarica: sintomi e cause
  4. Accesso rapido

Ciao a tutti mi si e scaricata la batteria della mia golf 4 tdi e quindi l ho sostituita. Dopo circa 3 mesi mi si e riscaricata di nuovo e l ho fatta. Guida: Batteria scarica auto: come far partire l'auto | Per capire se la batteria è da sostituire devi eseguire alcune misurazioni del volta. autoleader ha scritto: I fili can sono quelli intrecciati tra loro, sicuro hai un filo tagliato da qualche parte, armati di pazienza e controlla bene. Tramite il sensore IBS posto sul polo negativo della batteria la centralina Un segnale negativo indica che la corrente sta uscendo (scarica della batteria).

Nome: volkswagen golf batteria
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 71.24 MB

Questo sito utilizza i cookie di sessione per permettere una corretta funzionalità e per fini statistici. Accettando o chiudendo questo banner si accettano le condizioni di utilizzo conformi alle direttive di legge. Nome utente. Sul quadro strumenti compare l'indicazione di Batteria debole. Alcuni dispositivi interni risultano disattivati o parzialmente funzionanti: climatizzatore, sedili elettrici, navigatore, etc.

Su queste vetture viene utilizzato un alternatore intelligente che regola la tensione e la corrente di ricarica in funzione delle richieste di carico che vengono stimate dalla centralina Gateway che gestisce le reti CAN. Tramite il sensore IBS posto sul polo negativo della batteria la centralina monitora lo stato reale della batteria e fa in modo che il bilancio di carica sia sempre positivo o in pareggio.

Guarnizione della paratia Filtro disidratatore Valvola di espansione a. Sensore di pressione carburante G Sonda di livello e di temperatura olio G Interruttore del pedale frizione G Sonda di temperatura gas prima del FAP G Sensore di pressione dei gas di scarico G Sensore di posizione della sovralimentazione G Sonda di temperatura gas dopo il FAP G Sensore di folle della scatola del cambio G Sonda di temperatura aria sovralimentata dopo. Gestione motore Informazioni generali J Centralina di gestione motore F.

Interruttore del pedale del freno F1. Interruttore di pressione olio F Interruttore di pressione olio pressione ridotta G Sensore di pressione di sovralimentazione G Sonda di temperatura aria sovralimentata prima dello scambiatore. Motoposizionatore GX6. Modulo di ricircolo dei gas di scarico GX Sonda lambda J Modulo di preriscaldamento J Modulo valvola dei gas di scarico da N30 a N Iniettori N Elettrovalvola di sovralimentazione N Regolatore di pressione carburante N Regolatore di flusso carburante N Regolatore di pressione olio N Elettrovalvola della pompa di raffreddamento da Q10 a Q Candeletta di preriscaldamento V Informazioni generali E Servomotore di miscelazione aria.

Servomotore di distribuzione aria V Servomotore di ricircolo aria V Servomotore di sbrinamento del parabrezza G Sonda di temperatura aria esterna G Sonda di temperatura aria inferiore G Sensore di irraggiamento solare.

Informazioni generali J Centralina airbag N Airbag frontale conducente N Interruttore di disattivazione airbag passeggero N Airbag ginocchia conducente RTA N.

Per lasciare libero accesso ai diversi componenti elettrici, tutte le serrature delle portiere lasciate aperte cofano compreso devono essere chiuse meccanicamente per permettere la disattivazione delle centraline. Avviare il motore dopo aver tolto lo strumento di misurazione , poi attivare i consumi collegati all'ultimo fusibile estratto.

Protezioni elettriche La descrizione dei fusibili è fornita a titolo indicativo in quanto varia in base ai modelli e agli optional montati. Circuiti elettrici associati Centralina elettronica del piantone dello sterzo J 3 Centralina della rete di bordo J Allarme antifurto Interfaccia di diagnosi del bus di dati J Sensore allarme antifurto G Comandi di riscaldamento e climatizzatore EX21 - Centralina di riscaldamento J65 - Centralina climatronic J Centralina del climatizzatore J - Leva selettore E - Ricevitore radio per riscaldamento aggiuntivo R - Relè lunotto termico J9 Comando di illuminazione EX1 - Pulsante del freno di stazionamento elettrico E - Sensore di pioggia e di luminosità G - Presa diagnosi U31 Centralina del piantone dello sterzo J 4.

Centralina del pretensionatore cintura anteriore sinistro J 4 Centralina elettronica di informazione 1 J Centralina di sospensione a regolazione elettronica Centralina del motoventilatore abitacolo J Centralina di bloccaggio elettronico del piantone dello sterzo J Amplificatore segnale 2 vie per cellulare J - Amplificatore antenna 3 R 6 — Trasformatore di tensione per modulo di ricarica USB A5 - Ripartitore USB R 2 - Lettore schede D8 2 - Alloggiamento con interfaccia cellulare R 7 Centralina quadro strumenti J - Quadro strumenti KX2.

Interfaccia di accesso e del sistema di avviamento J Centralina di identificazione rimorchio J 7. Circuiti elettrici associati Centralina del riavvolgitore della cintura anteriore sinistra J 5 Centralina della rete di bordo J Proiettore anteriore sinistro MX1 Telecamera per sistemi di aiuto alla guida R - Centralina del regolatore di distanza J - Centralina sensori parcheggio J - Centralina assistenza parcheggio J - Centralina sorveglianza angolo morto J 7 — Centralina sorveglianza angolo morto J 7.

Centralina portiera, lato passeggero anteriore J — Motore alzacristalli lato posteriore destro V Centralina del piantone dello sterzo J 5 - Centralina del pretensionatore della cintura anteriore destra J 4 Centralina della rete di bordo J Chiusura centralizzata Centralina della rete di bordo J Centralina di identificazione rimorchio J Comando di regolazione appoggio lombare del sedile conducente E - Blocco di comando per regolazione sedile, conducente E Motore tergilunotto V12 Sensore di posizione frizione G - Relè motorino di avviamento 1 J - RelRelè motorino di avviamento 2 J Centralina del pretensionatore cintura anteriore destro J 5 Relè lunotto termico J9.

Con pack fumatore 2. Da aprile 3. Solo con volante riscaldato 4. Da novembre 5. Fino a novembre 6. Fino a maggio 7 Da maggio 8. Con sistema di sorveglianza angolo morto.

Gestione motore Informazioni generali Caratteristiche tecniche principali: - circuito bassa pressione con pompa di alimentazione elettrica e filtro carburante, - pompa meccanica alta pressione con regolatore di flusso, - ripartitore carburante tubolare con sensore alta pressione, regolatore di pressione carburante e iniettori elettromagnetici, - sovralimentazione a geometria variabile, - sistema di ricircolo gas bassa pressione con raffreddamento, - rigenerazione del filtro antiparticolato tramite post-iniezione.

Comando - : elettrovalvola di sovralimentazione Non utilizzata Segnale: sensore di pressione carburante Alimentazione 5 V : sensore di pressione carburante Massa Segnale: interruttore di pressione olio Alimentazione 5 V Segnale: sensore dell'albero a camme. Comando - : regolatore di pressione olio Non utilizzate Segnale: sensore di posizione del motoposizionatore Non utilizzate.

Sonda di temperatura del liquido di raffreddamento Descrizione. Funzionamento Fornisce alla centralina di gestione motore un segnale di tensione proporzionale alla pressione del carburante. Funzionamento La sonda di livello funziona in base al principio degli ultrasuoni. Una sonda di temperatura è integrata al sensore. Funzionamento Il sensore di pressione differenziale dei gas di scarico misura la differenza di pressione presente nello scarico prima e dopo il filtro antiparticolato resistenza alla fuoriuscita.

Si tratta di un sensore di corsa che permette alla centralina di gestione motore di calcolare la posizione delle palette del turbocompressore a geometria variabile. Sonda di temperatura dei gas di scarico dopo il FAP Descrizione. Funzionamento Il modulo della valvola farfalla è composto da un motorino G e da un sensore di posizione G Il motoposizionatore svolge le seguenti funzioni: - In alcune situazioni, una differenza tra la pressione del circuito di aspirazione e quella dei gas di scarico è generata dalla farfalla.

Questa differenza di pressione permette un ricircolo efficace dei gas di scarico. In questo modo, viene aspirata e compressa una quantità minore di aria, e questo permette al motore di spegnersi senza scossoni. Contatto inserito 2. Avviamento del motore 3. Minimo 4. Accelerazione 5. Interruzione del motore. Funzionamento Il modulo è costituito da un motoposizionatore comandato da un segnale a rapporto ciclico variabile. Permette un leggero aumento della pressione dei gas di scarico per favorire il ricircolo dei gas di scarico in un intervallo più ampio di utilizzo del motore.

La centralina ABS comprende le funzioni di controllo del freno di stazionamento elettrico. Sensore di velocità ruota anteriore destra G Sensore di velocità della ruota anteriore sinistra. Freno di stazionamento elettrico Informazioni generali La centralina ABS attiva gli attuatori che agiscono sulle pinze del freno posteriori, mediante comando elettrico al posto della leva del freno di stazionamento. Il conducente comanda il sistema manualmente tramite interruttore posto sul tunnel centrale.

Attuatore del freno di stazionamento sinistro V Attuatore del freno di stazionamento destro. Centralina servosterzo Ubicazione Se il nodo servosterzo è separato dalla scatola, è vietato effettuare le seguenti operazioni: - ricollegare la batteria, - inserire il contatto, - muovere la scatola servosterzo, - riposizionare il piantone dello sterzo.

Airbag e pretensionatori Informazioni generali Sistema di sicurezza passiva composto da: - airbag frontale e airbag ginocchia conducente, - airbag frontale passeggero con interruttore e spia di disattivazione, - centralina di rilevamento e diagnosi del sistema, - airbag laterali conducente, passeggero anteriore e posteriore , - airbag tendina. Componenti Centralina airbag Spia airbag Spia airbag passeggero disattivato Interruttore di disattivazione airbag passeggero Airbag frontale conducente Airbag frontale passeggero Airbag laterale conducente Airbag laterale passeggero Airbag laterale posteriore sinistro Airbag laterale posteriore destro Airbag tendina conducente Airbag tendina passeggero Airbag ginocchia conducente.

La gestione del sistema è costituita da: - un pannello di comando con centralina di riscaldamento e climatizzazione, - un motoventilatore abitacolo con modulo di comando delle marce, - un servomotore di ricircolo, di distribuzione e di miscelazione aria, - una sonda di temperatura evaporatore, - un sensore di pressione del refrigerante tramite la centralina di gestione motore , - una sonda di temperatura aria esterna, - un compressore di climatizzazione.

Ubicazione 1. Commutatore di selezione di distribuzione aria 2. Indicatore di distribuzione aria 3. Commutatore di selezione velocità ventilatore elettrico 4. Indicatore di velocità ventilatore elettrico 5.

Commutatore di selezione di miscelazione aria 6. Indicatore di miscelazione aria 7. Tasto sedili riscaldati secondo allestimento 8. Pulsante compressore di climatizzazione 9. Pulsante di sbrinamento lunotto Pulsante di ricircolo aria Pulsante di riscaldamento supplementare secondo allestimento.

Il sistema è costituito da: - un pannello di comando con centralina integrata, - un motoventilatore abitacolo con centralina di comando delle marce, - un servomotore di ricircolo aria, di distribuzione e di miscelazione aria bizona, - sonde temperatura aria superiore e inferiore, - una sonda di temperatura evaporatore, - un sensore di pressione del refrigerante tramite la centralina di gestione motore , - un sensore di irraggiamento, - un compressore di climatizzazione.

Pannello di comando con centralina Ubicazione 1. Interruttore del compressore di climatizzazione 3. Tasto di disattivazione della climatizzazione 9. Interruttore di sbrinamento del parabrezza Interruttori di distribuzione manuale aria Interruttore di ricircolo aria.

Descrizioni Alimentazione: servomotore di miscelazione aria sinistra V Massa: servomotore di miscelazione aria sinistra V Alimentazione: servomotore di sbrinamento del parabrezza V Massa: servomotore di sbrinamento del parabrezza V Servomotore di distribuzione aria V Servomotore di distribuzione aria V Non utilizzate Alimentazione: servomotore di ricircolo aria V Massa: servomotore di ricircolo aria V Massa: servomotore di miscelazione aria destro V Alimentazione: servomotore di miscelazione aria destro V Non utilizzate.

GOLF7 e batteria che dura solo 2 anni..... senza parole

Descrizioni Alimentazione: sensore di irraggiamento solare G Non utilizzata Segnale: sensore di irraggiamento solare G Non utilizzata Linea high della rete C-CAN Linea low della rete C-CAN Segnale: sensore di pressione refrigerante N Non utilizzata Alimentazione: sensore di irraggiamento solare G Segnale: valvola del refrigerante sullo scambiatore di calore N Non utilizzate Segnale: sonda di temperatura aria superiore sinistra G Segnale: sonda di temperatura aria superiore destra G Non utilizzata Linea LIN Massa: sensore di irraggiamento solare G , sonda di temperatura superiore sinistra e destra G, G Comando: valvola di regolazione N del compressore di climatizzazione.

Sonda di temperatura G CARROzzeria Protezioni inferiori Stacco-riattacco di un passaruota anteriore Stacco-riattacco di un passaruota posteriore Stacco-riattacco della protezione sotto il motore Stacco-riattacco della protezione sottoscocca anteriore. Paraurti Stacco-riattacco del paraurti anteriore Stacco-riattacco del paraurti posteriore.

Gruppi ottici Stacco-riattacco di un gruppo ottico anteriore Stacco-riattacco di un fendinebbia Stacco-riattacco di un gruppo ottico posteriore Stacco-riattacco della terza luce di stop.

Elementi removibili Parte anteriore Stacco-riattacco del cofano motore Stacco-riattacco di un parafango anteriore Stacco-riattacco del vano di riparo Parte laterale Stacco-riattacco di un retrovisore esterno Stacco-riattacco di una portiera anteriore Stacco-riattacco di una portiera posteriore Parte posteriore Stacco, riattacco e regolazione del portellone.

Stacco-riattacco del vano portaoggetti Stacco-riattacco dei rivestimenti del portellone Plancia di bordo. Meccanismo tergicristallo anteriore Stacco-riattacco del meccanismo tergicristallo anteriore anteriore anteriore anteriore. Cacciavite Torx 20 Stacco.

Stacco-riattacco della protezione sotto il motore Strumentazione necessaria: - [1]. Punta Torx T45 Stacco. Chiave da 10 mm. Paraurti Stacco-riattacco del paraurti anteriore Strumentazione necessaria: - [1].

Cacciavite piccolo piatto Stacco. Per accedere ai vari fissaggi presenti nei passaruota anteriori, sterzare il volante in un senso e nell'altro. Premere in c con un cacciavite [2], se necessario. Prima di riattaccare le viti e i fermi, controllare la corretta posizione del paraurti rispetto ai gruppi ottici e ai parafanghi. Passare la mano sul paraurti, i gruppi ottici e i parafanghi, per assicurare che gli elementi siano ben posizionati.

Cacciavite Torx T15 - [3]. Gruppi ottici Stacco-riattacco di un gruppo ottico anteriore Strumentazione necessaria: - [1]. Cacciavite Torx T30 Stacco. Prima di riposizionare le viti e i fermi, controllare la corretta posizione del paraurti rispetto ai gruppi ottici e ai parafanghi.

Cacciavite Torx T25 Stacco. Procedere in modo simmetrico per il lato sinistro. Stacco-riattacco di un gruppo ottico posteriore Strumentazione necessaria: - [1].

Chiave da 8 mm Stacco. Spessore in plastica Stacco. Rivestimenti Stacco-riattacco di un rivestimento della portiera anteriore Strumentazione necessaria: - [1].

Cacciavite piccolo piatto - [2]. Cacciavite Torx T30 - [3]. Chiave da 10 mm - [4]. Pinza per graffe Stacco. Strumento di smontaggio - [2]. Estrattori autoradio T Stacco. Estrattori autoradio T - [3]. Cacciavite Torx T20 Stacco. Stacco-riattacco dei rivestimenti del portellone Strumentazione necessaria: - [1]. Pinza per graffe - [2]. Cacciavite piatto - [3]. Traversa Staffa Fermo Plancia di bordo Rivestimento laterale Tappo Mascherina comando luci Rivestimento del quadro strumenti Calotta piantone dello sterzo.

Guida Supporto del pulsante della serratura Prima di intervenire sul sistema airbag, è necessario: - raddrizzare le ruote, - disinserire il contatto e togliere la chiave, - scollegare la batteria, - attendere 1 minuto. Cofano 2. Parafango anteriore 3. Compasso 4. Finecorsa 5. Asta di sostegno 6. Placchetta serratura 7.

Serratura 8. Supporto 9. Griglia del vano di riparo Fermo Insonorizzante a. Stacco-riattacco del cofano motore Regolazione Fare riferimento agli esplosi componenti corrispondenti. Effettuare diverse regolazioni su un compasso alla volta.

Stacco-riattacco del vano di riparo Il metodo non presenta particolari difficoltà. Portiera anteriore B. Portiera posteriore C. Retrovisore 1. Portiera 2. Guarnizione perimerale 4. Guarnizione 5. Rivestimento 6. Adesivo 7. Calotta 8. Ripetitore laterale 9. Retrovisore esterno Rivestimento Motore Specchietto a. Stacco-riattacco di una portiera anteriore Se la portiera deve essere sostituita, è necessario staccare preventivamente i vari elementi vetro, telaio del vetro, alzacristallo..

Prima di scollegare la batteria, abbassare il vetro mobile per facilitare lo stacco della portiera. Per accedere alle viti, è necessario staccare il vano portaoggetti o i rivestimenti del montante anteriore.

Stacco-riattacco di una portiera posteriore Se la portiera deve essere sostituita, è necessario staccare preventivamente i vari elementi vetro, telaio del vetro, alzacristallo..

Regolare il gioco su una cerniera alla volta. Per accedere ai dadi, è necessario staccare parzialmente il rivestimento del tetto. Insieme motore e meccanismo tergicristalli Braccio tergicristallo Spazzola tergicristallo Cappuccio.

Vite 5 x 70 mm - [2]. Vite 8 x 80 mm Stacco.

Il perno 3 è bloccato dal perno 2. Stacco-riattacco del meccanismo tergilunotto Il metodo non presenta particolari difficoltà. Controllare il corretto funzionamento della serratura senza chiudere la portiera, attivando il sistema con un cacciavite. Stacco-riattacco della serratura del portellone Il metodo non presenta particolari difficoltà.

Elementi incollati Sostituzione del parabrezza Strumentazione specifica: - [1]. Strumento per taglio dei vetri incollati - [2]. Spessori di centratura secondo le quote costruttore - Sgrassatore - Primer di aderenza vetri - Tubo di colla per vetri. Rispettare il tempo di asciugatura del produttore di colla prima di spostare il veicolo. Sostituzione del lunotto posteriore Strumentazione specifica: - [1]. Spessori per lunotto secondo le quote costruttore - Prodotto sgrassante - Primer per vetri - Tubo di colla per vetri.

Durante il taglio del cordone di colla, fare attenzione a non tagliare i fasci elettrici dello sbrinamento. Elementi saldati In fase di saldatura a punti, aumentare la distanza tra i punti della ZAT zona termicamente alterata. Per assicurare la corretta tenuta del punto di saldatura, effettuare un test di tenuta a monte delle saldature. Se i lati di giunzione dei pezzi di ricambio da saldare non sono accessibili tramite saldatura a punti, effettuare un punto a riempimento tramite una saldatrice MAG.

Oltre questa temperatura, la resistenza della lamiera si indebolisce. Per sopperire al problema di surriscaldamento, realizzare una catena di saldatura piuttosto che un cordone, lasciando un tempo di raffreddamento ogni 5 punti.

In lavorazione, in caso di saldatura di più di 2 spessori, non effettuare la saldatura a punti, ma fare un punto MAG. Lamiere 1. Longherone 2. Lamiera di chiusura del longherone 3. Rivestimento parafango anteriore 4. Lamiera di chiusura anteriore del longherone 5. Rinforzo longherone 6. Passaruota anteriore 7. Rinforzo del passaruota 8. Rinforzo del parafango anteriore.

Sostituzione di un longherone anteriore Zona di taglio Al momento del taglio, fare attenzione a preservare i rinforzi interni. Strumentazione specifica: - Sostituzione della lamiera di chiusura o con taglio A: strumento di misurazione bidimensionale - Sostituzione con taglio B o completa: strumento di misurazione tridimensionale. La sostituzione del rivestimento del parafango richiede lo stacco del montante anteriore vedasi operazione corrispondente.

Batteria auto scarica? Istruzioni per l’uso!

Parte anteriore del pannello laterale Parafango posteriore Sottoscocca Rinforzo del montante anteriore Rinforzo del montante centrale Passaruota Rinforzo sottoscocca. Sostituzione di un montante anteriore Zona di taglio Al momento del taglio, preservare i rinforzi interni.

Sostituzione di un montante centrale Zona di taglio Al momento del taglio, preservare i rinforzi interni. Sostituzione del parafango posteriore Zona di taglio Al momento del taglio, preservare i rinforzi interni. Staccare: - i rivestimenti dei montanti del parabrezza, - i rivestimenti dei montanti centrali, - il rivestimento dei deflettori posteriori, - il rivestimento del tetto, - il parabrezza, - gli airbag laterali del tetto, - il portellone, - il tetto.

Insieme mantello posteriore Pianale posteriore Lamiera luci Scarico Passaruota interno Longherone Rinforzo mantello posteriore. Staccare: - il paraurti posteriore, - i gruppi ottici posteriori, - i rivestimenti laterali del bagagliaio, - il tappetino del bagagliaio. Sostituzione del longherone posteriore Zona di taglio Al momento del taglio, preservare i rinforzi interni.

Strumentazione specifica: - Sostituzione con taglio A o B: strumento di misurazione bidimensionale. Candeletta di preriscaldamento Testata Viti testata Guarnizione della testata Valvole Molle delle valvole.

Ripartire uniformemente il grasso nella guarnizione. Ripartire uniformemente il grasso nelle due metà di giunzione.

Batteria auto scarica: sintomi e cause

Schema della distribuzione CAM. Albero a camme ID. Albero motore WP. Pompa dell'acqua TENS. Rullo tenditore INJ P. Pompa a iniezione. Supporti dell'albero motore L'albero motore è mantenuto sul blocco cilindri tramite 5 supporti. Il supporto 3 è lavorato in modo da accogliere gli spessori di regolazione del gioco assiale dell'albero motore.

Blocco cilindri 8. Scatola termostatica 9. Radiatore di raffreddamento Schema del circuito carburante 1. Centralina pompa carburante 2. Filtro carburante 4. Sonda di temperatura carburante 5.

Pompa alta pressione 6.

Accesso rapido

Regolatore di portata carburante 7. Sensore di pressione carburante 8. Collettore carburante 9. Regolatore di pressione carburante Iniettori Valvola antiritorno Valvola di tenuta della pressione. Alimentazione aria Turbocompressore Regolazione depressione di sovralimentazione bar Scambiatore di temperatura. La pressione si effettua con pneumatici freddi. In caso di rettifica della pressione con pneumatici caldi, aggiungere 0,3 bar alla pressione consigliata.

Non sgonfiare mai uno pneumatico caldo. T ammortizzatori 2. Tipo di telaio. Punti di misurazione delle altezze in assetto di riferimento y. Le molle sono contrassegnate da tratti colorati in base al PR del telaio, al PR degli ammortizzatori e al PR della molla.

Traduzione: Autronica S. Tutti i diritti, compresi quelli di traduzione, sono riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. I dati contenuti nella presente pubblicazione potrebbero risultare non aggiornati a causa di modifiche nel frattempo adottate dal consumatore.

Manuale tecnico di riparazione e manutenzione della Volkswagen Golf VII per officine e appassionati di autoriparazione. Presentazione del veicolo Metodi di riparazione Carrozzeria Capitolo introduttivo che indica le principali caratteristiche del modello studiato e l'ubicazione degli elementi di identificazione, secondo la normativa. Uso e manutenzione Sistemi elettrici ed elettronici Capitolo che raggruppa i metodi di riparazione per i rivestimenti interni, la carrozzeria leggera e la carrozzeria pesante.

Riferimenti Simboli Indica un componente Indica un ordine di serraggio Tagliare il componente Applicare del frena filetto Lubrificare il componente Applicare del grasso Sostituire il componente Applicare delle protezioni antiossidazione Contrassegnare il montaggio Applicare il protettivo elettrosaldabile Stringere il componente alla coppia il riferimento alfabetico rimanda al valore indicato nella legenda Applicare il sigillante per carrozzeria Applicare il sigillante per componenti meccanici Applicare un trattamento anticorrosione Indica uno strumento Indica un'immagine in due parti, in genere per presentare una differenza di montaggio o sistemi Indica un elemento di un componente, una quota, un gioco o il movimento di un componente Indica una zona di taglio Indica il punto di massa sul telaio Colori I colori indentificano la natura degli elementi di carrozzeria.

RTA N. Fisso Freno di stazionamento elettrico attivo. Fisso Anomalia del freno di stazionamento elettrico. Fisso Le pastiglie del freno sono consumate. Fisso La temperatura del circuito di raffreddamento è troppo elevata. Livello olio motore Fisso Il livello di olio motore è insufficiente. Temperatura massima del liquido di raffreddamento Anomalia generale del sistema servosterzo. Servosterzo Fisso Anomalia parziale del sistema servosterzo. Circuito di carica Fisso Anomalia del sistema di carica.

Illuminazione esterna Fisso Una lampadina è difettosa. Sostituire la lampadina. Catalizzatore Fisso Rischio di distruzione del catalizzatore. Preriscaldamento del motore Lampeggiante Anomalia del sistema di gestione motore.

Sistema di autodiagnosi motore Fisso Anomalia del sistema di gestione motore. Filtro antiparticolato Fisso Il filtro antiparticolato è saturo. Fisso Pressione insufficiente di uno o più pneumatici. Lampeggiante Anomalia del sistema di pressione degli pneumatici. Livello del liquido lavacristalli Fisso Il livello del liquido lavacristalli è insufficiente.

Livello carburante Fisso, con un segnale acustico e il messaggio di rabbocco. Airbag Fisso Anomalia di un airbag o pretensionatore delle cinture di sicurezza. Sistema mantenimento corsia Fisso Il sistema è attivato, ma non rileva la segnaletica stradale. Sistema di regolazione distanza ACC Fisso Il sistema non è in grado di ridurre a sufficienza la velocità rispetto al veicolo che vi precede.

Pressione degli pneumatici RTA N. Lampeggianti con cicalino Il tasto delle luci di emergenza posto sulla consolle centrale è premuto. Controllo dinamico di stabilità Lampeggiante Il sistema di controllo dinamico di stabilità è funzionante. Preriscaldamento del motore Fisso A contatto inserito, attendere lo spegnimento della spia prima di avviare. Sistema mantenimento corsia Fisso Il sistema di mantenimento corsia è attivato.

Freno di stazionamento Fisso A motore spento, il freno di stazionamento elettrico è attivato. Fisso Il sistema di regolazione velocità è attivato. Lampeggiante La velocità memorizzata dal limitatore di velocità è stata superata. Stato della spia Cause e comportamento da adottare Controllo dinamico di stabilità Fisso Il comando sul tunnel centrale è azionato.

Antipattinamento Fisso Il comando sul tunnel centrale è azionato. Fare riparare la ruota forata per evitare asimmetrie degli assali delle ruote. Portiera posteriore sinistra B. Portiera posteriore destra Fig. Lettura diretta della tensione RTA N. Tasto di disattivazione alzacristalli posteriore RTA N. Spazzola metallica Stacco Se la batteria deve essere sostituita, è necessario effettuare una programmazione con uno strumento di diagnosi professionale.

Identificazione delle lampadine anteriori 1. Se necessario, introdurre il cacciavite [1] attraverso la fenditura a. Descrizione Per questo veicolo, possono essere impostati due diversi programmi di manutenzione: - Programma a scadenze variabili PR Ql6 : le scadenze della manutenzione sono stabilite in base alla distanza percorsa, allo stile di guida e alle condizioni di funzionamento del veicolo. Programma a scadenze variabili Scadenza cambio olio: fino a Spessore in gommapiuma RTA N.

Chiave dinamometrica Stacco Serrare il freno di stazionamento prima di staccare una ruota. Se il cerchio è dotato di un bullone antifurto, terminare il serraggio con questo dado. Boccola Torx T45 - [5]. Chiave dinamometrica - [10].

Prevedere la fuoriuscita di olio. Le viti 1 restano sul coperchio 2. Sostituzione della cinghia ausiliaria Strumentazione necessaria: - [1].

Chiave ad anello da 16 mm - [6]. La cinghia ausiliaria è tesa grazie al rullo tenditore automatico. Spazzola metallica - [4]. Vaschetta - [5]. Respingi-pistone - [6]. Siringa - [7]. Chiave dinamometrica - [8]. Non passare sulla protezione in gomma 9.

I fissaggi b della pastiglia devono posizionarsi nello spazio della pinza del freno. Indicazioni generali - Mantenere il livello del liquido nel serbatoio di compensazione durante l'intera operazione. Scarico e riempimento del circuito di climatizzazione Ubicazione 1. Metodi di pagamento Amazon. Amazon Advertising Trova, attira e coinvolgi i clienti. Amazon Music Streaming di milioni di canzoni.

Audible Download Audiolibri.

Amazon Warehouse Deals I nostri prodotti usati e ricondizionati. Book Depository Libri con spedizione gratuita in tutto il mondo. Kindle Direct Publishing Pubblica i tuoi libri in formato elettronico. Prime Now Consegna in finestre di 2 ore. Shopbop Designer, Marche, Fashion e stile. Amazon Business Servizio per clienti business. Amazon Second Chance Regala, scambia, dai una seconda vita. Nel caso in cui terzi ritengano responsabile formdellautoriparatore. Si rimanda all'apposito documento di Privacy policy dell'Editore.

Staff FA. Accedi al forum Per partecipare alla discussione devi effettuare l'accesso. Oppure Registrati gratuitamente al forum Per partecipare effettua la registrazione gratuita.


Ultimi articoli