Mlfacets

Mlfacets

DESKTOP TELEMATICO ENTRATEL SCARICARE

Posted on Author Kajigul Posted in Musica


    Contents
  1. Desktop telematico
  2. Nuovo servizio Desktop Telematico
  3. Desktop telematico: istruzioni Agenzia delle Entrate e qualche utile consiglio
  4. Scaricare il Desktop Telematico

Versione software: rilasciata in data 11/02/ La prima installazione dell' applicazione Desktop Telematico comporta la necessità di scaricare dal sito. E' necessario scaricare e salvare l'eseguibile dell'applicazione "Desktop Telematico" sulla propria postazione di lavoro per poter installare il software. Con un esempio ti spiega anche come installare Entratel. Con questo Tutorial ti spiego come scaricare il Desktop Telematico e come. Per facilitare il download del software Desktop telematico, GBsoftware ha voluto inserire nella sezione Supporto, un link dove poterlo scaricare in maniera più.

Nome: desktop telematico entratel
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 64.64 MB

Ripristino della password Recupero del Codice PIN Il Desktop Telematico Scaricare il Desktop Telematico Installare il Desktop Telematico Primo accesso al Desktop Telematico Accesso al Desktop Telematico

La funzione pu essere richiamata direttamente dal menu "Documenti" selezionando la voce "Visualizza esito";. Per eseguire la visualizzazione dellesito del controllo di un file necessario pertanto effettuare i seguenti passi:. Se l'operazione di visualizzazione dellesito del file non si conclude positivamente si consiglia di effettuare le seguenti verifiche:.

La funzione Autentica di Entratel consente infatti il calcolo del codice di autenticazione e la cifratura delle informazioni presenti nel file da trasmettere, in modo che le stesse siano leggibili soltanto da parte dellAgenzia delle entrate.

Loperazione obbligatoria: un file telematico non autenticato e trasmesso comunque dallutente sar scartato immediatamente al momento della ricezione da parte del servizio telematico Entratel. Le operazioni che vengono eseguite automaticamente da Entratel sono le seguenti: o lettura delle informazioni contenute nel file; o calcolo di una stringa di caratteri, estratti secondo algoritmi stastistico- matematici dal file; o creazione del codice di autenticazione, cifrando la stringa estratta con la chiave privata dellutente; o imbustamento del file, effettuata aggiungendo al documento originario il codice di autenticazione e il certificato contenente la chiave pubblica del sottoscrittore, secondo un formato standard; o compressione del file; o cifratura completa del file cos ottenuto, utilizzando la chiave pubblica dellAgenzia.

Se in fase di autenticazione il file risulta gi firmato con un certificato diverso da quello rilasciato dallAgenzia delle entrate, loperazione di autenticazione non prevede la creazione del codice di autenticazione in quanto gi presente allinterno del file. Ciascuna operazione di autenticazione viene tracciata in un apposito file di log che pu essere visualizzato dallutente mediante la funzione "Storico" del men "Strumenti" dellapplicazione.

Nellambito della funzione "Autentica" del menu "Documenti" sono disponibili due opzioni: o Singolo file, che consente lautenticazione di un file alla volta; o Pi file, che permette lautenticazione di pi file purch siano stati precedentemente controllati.

Si ricorda che effettuando l'impostazione del percorso del supporto di registrazione tramite la funzione "Preferenze" del men "File" non sar pi necessario ripetere l'operazione successivamente in quanto l'applicazione proporr, ogni qualvolta sia necessario, il percorso gi memorizzato. Indicare la password di protezione dellambiente di sicurezza;. In particolare necessario indicare il codice IBAN, composto da una stringa di 27 caratteri;. Tali informazioni verranno, comunque, registrate in un file di log e potranno essere consultate in qualunque momento mediante l'apposita funzione Storico del men "Strumenti".

Da notare che l'apposizione del codice di autenticazione, mediante la funzione di autentica del file, obbligatoria. Solo dopo aver effettuato tale operazione, il documento elettronico potr essere trasmesso in via telematica all'Agenzia delle Entrate.

Guarda questo:SCARICA FOTO PICA

In fase di controllo dei file effettuato con il software di controllo dellAgenzia delle entrate , il sistema crea il file controllato, che ha estensione '. Nell'attuale fase di autentica, invece, il file controllato con estensione '.

Al termine della procedura possibile procedere con la trasmissione diretta dei file tramite il pulsante "Invia" senza la necessit di aprire il browser e di accedere al sito web. Se si desidera effettuare l'invio in un momento successivo, premere il pulsante Chiudi. Nel caso, dunque, si voglia procedere con l'invio immediato del file autenticato e si sia premuto il pulsante Invia, verr mostrata una nuova finestra in cui, nella Lista dei file da inviare, risulta gi selezionato il file.

Qualora l'utente debba, invece, inviare il file autenticato con l'applicativo Entratel mediante un invio in un momento successivo cio non contestualmente all'autenticazione del file , pu richiamare tale funzione dall'applicativo Entratel selezionando direttamente dal menu "Documenti" la voce "Invia file";. Occorrer poi indicare le credenziali di accesso al servizio nome utente, password e Codice PIN. In particolare in "nome utente" indicare la chiave della Sezione II della busta ottenuta in fase di abilitazione.

In questo ultimo caso necessario specificare obbligatoriamente il codice fiscale e la sede del soggetto per cui si sta effettuando la trasmissione;. Tale messaggio, oltre ad alcuni dati del file, riporta anche il protocollo telematico che stato attribuito al file in fase di trasmissione.

Si consiglia di annotare il numero di protocollo rilasciato dal sistema per successive consultazioni, effettuabili dalla voce Ricevute del sito web dei Servizi Telematici. Verr visualizzata una ulteriore finestra, dove necessario cliccare sul pulsante Si. Inoltre il nome di ciascun file spostato viene modificato con Se l'operazione di invio del file non si conclude positivamente si linserimento del protocollo telematico.

Successivamente all'invio del file, la prima fase di elaborazione del file da parte dell'Agenzia delle entrate consiste in una serie di controlli che possono determinare lo scarto integrale del file e, di conseguenza, di tutti i documenti e consiste in:.

Desktop telematico

Al termine, viene prodotto il file di ricevute che viene autenticato dallAgenzia delle entrate. Tale ricevuta puo' essere sia di accoglimento che di scarto. Il risultato di tale processo comporta la creazione di un file avente lo steso nome del file inviato, ma con estensione "rcc" il quale, prima di essere visualizzabile, deve essere reso in chiaro.

Le ricevute o le attestazioni di scarto prodotte a seguito di ciascuna trasmissione sono contenute in un apposito file prodotto al termine dellelaborazione del file autenticato in precedenza ed inviato dallutente. Nel caso di scarto dell'intera fornitura viene prodotta una ricevuta testuale e non il file con estensione. Ricercare la ricevuta di interesse sul sito dei servizi telematici; Salvare la ricevuta individuata nella propria postazione di lavoro; Elaborare il file compresso e criptato utilizzando l'applicazione Entratel contenente la ricevuta affinch questa possa essere visualizzata in chiaro; Aprire, visualizzare e stampare la ricevuta utilizzando l'applicazione Entratel.

Il salvataggio finale della ricevuta in formato pdf nella propria postazione ne consente la consultazione e la stampa anche in un momento successivo, indipendentemente dall'utilizzo o meno dell'applicazione Entratel. Per consultare le ricevute prodotte, selezionare nella "Home dei Servizi" del sito la voce Ricerca ricevute del menu Ricevute. Il periodo di tempo selezionato non pu superare 1 mese per ogni richiesta; qualora non venga selezionato alcun periodo, il sistema fornisce gli invii selezionati nell'ultimo mese.

In base al tipo di ricerca selezionato, il sistema presenta una tabella contenente indicazioni riguardanti tutti i file inviati nel periodo indicato. Da questa tabella possibile salvare in locale la ricevuta. Utilizzando ad esempio il riepilogo degli invii, verr presentata una tabella contenente tutti i file inviati nel periodo indicato. Lo stato degli invii suddiviso in quattro colonne, corrispondenti allo stato dell'elaborazione.

Nuovo servizio Desktop Telematico

La prima colonna, "Ricevuto", contiene tutti i file inviati dall'utente del servizio, per i quali l'elaborazione non risulta ancora iniziata. La colonna "In elaborazione" contiene i file ricevuti, che risultano in corso di elaborazione. La terza e la quarta colonna "Elaborato" e "Scartato" contengono il risultato dell'elaborazione dei file: se il file contenente le dichiarazioni o altra tipologia di documenti stato scartato, l'utente pu risalire al motivo dal codice di.

Supponendo di aver selezionato la colonna "Totale" in corrispondenza del Tipo Documento Comunicazione annuale dati IVA , si ottiene il dettaglio di tutti gli invii fatti per quel tipo di documento. A questo punto sufficiente selezionare la casella dello stato del file inviato ad esempio la casella "Elaborato" relativa alla riga identificata dal tipo di documento inviato per predisporsi allo scarico delle attestazioni.

Se nella casella "Ricevuta" presente una cartellina gialla vuol dire che possibile scaricare:. In alternativa, nel caso in cui la documentazione inviata viene scartata per differenti motivi legati alla rilevazione di errori di varia natura, lAgenzia predispone comunque unattestazione di scarto.

LApplicazione Entratel mette a disposizione adeguate funzionalit di elaborazione delle ricevute per lapertura, la visualizzazione e stampa. I file delle ricevute, infatti, vengono autenticati dallAgenzia utilizzando gli stessi meccanismi di firma, compressione e cifratura previsti per i file trasmessi dagli utenti allAmministrazione.

Il risultato di tale processo comporta la creazione di un file avente lo stesso nome del file inviato, ma con estensione rcc il quale, prima di essere visualizzabile, deve essere reso in chiaro attraverso un processo di elaborazione. Per procedere con lapertura, la visualizzazione e la stampa dei file delle ricevute autenticate, necessario innanzitutto verificare se tali file sono disponibili nellambito del sito dei servizi telematici.

Se la prima volta che il file viene aperto, ovvero se stato selezionato un file con estensione. La funzione Apri consente infatti lelaborazione dei file di ricevute in formato rcc trasformandoli sia in formato rel file in chiaro , che in formato p7m file firmati con il certificato dellagenzia delle Entrate.

La schermata iniziale che viene proposta dallapplicazione consente allutente di svolgere le seguenti operazioni:. Se l'operazione di elaborazione del file di ricevuta si conclude con esito positivo, viene evidenziata una schermata che riporta in dettaglio le operazioni che sono state eseguite durante lelaborazione della ricevuta ed i file che sono stati generati: uno in formato rel e laltro in formato p7m tale file firmato con il certificato elettronico del servizio telematico.

Per visualizzare il dettaglio delle operazioni necessario selezionare il file nellelenco del report. Se l'operazione di elaborazione del file di ricevuta non si conclude positivamente si consiglia di effettuare le seguenti verifiche:. Tale verifica pu essere effettuata attraverso la funzione Visualizza certificati del men Sicurezza che consente di visualizzare la data di inizio e fine validit dei certificati di firma e di cifra. La visualizzazione delle ricevute avviene in formato pdf; pertanto, la gestione della stampa ed ogni altra modalit di ricerca viene demandata direttamente allapplicazione Acrobat Reader che deve essere necessariamente installata sulla postazione di lavoro dellutente.

A tal proposito le opzioni possibili sono le seguenti:. Lopzione ricevuta file consente di visualizzare la ricevuta riepilogativa relativa allintero file la quale, in genere, riporta le seguenti informazioni:.

Lopzione singole ricevute consente di visualizzare le ricevute o le attestazioni di scarto relative ai documenti contenuti nel file autenticato in precedenza ed inviato dallutente.

In particolare vengono visualizzate 10 ricevute alla volta: attraverso i pulsanti Visualizza 10 precedenti e Visualizza successive 10 possibile visualizzare le restanti ricevute. Se l'operazione di elaborazione del file di ricevuta si conclude con esito positivo, viene visualizzata la ricevuta in formato pdf.

Se l'operazione di elaborazione del file di ricevuta non si conclude positivamente si consiglia di verificare che sia stato effettivamente selezionato un file di ricevute in formato rel o p7m.

Tale verifica pu essere effettuata attraverso la funzione Visualizza certificati del men Sicurezza, che consente di visualizzare la data di inizio e fine validit dei certificati di firma e di cifra.

Read Free For 30 Days. Much more than documents. Discover everything Scribd has to offer, including books and audiobooks from major publishers. Start Free Trial Cancel anytime. Guida Desktop Telematico - Rev Description: w. Flag for inappropriate content. Related titles.

Desktop telematico: istruzioni Agenzia delle Entrate e qualche utile consiglio

Carousel Previous Carousel Next. Jump to Page. Search inside document. Per collegarsi al sito dei Servizi Telematici, dal secondo accesso in poi, l'utente abilitato deve accedere alla home page del sito dell'Agenzia delle entrate ed inserire: nel campo "Nome utente" il dato presente nella sezione 2 della busta, ottenuta dall'utente in fase di abilitazione; nel campo "Password" la password personale definita dall'utente, nel campo "Codice pin" il PIN che si ricava estraendo dal PINCODE, rilasciato all'atto dell'abilitazione al servizio, gli 8 caratteri corrispondenti alle posizioni dispari.

Limmagine evidenzia la situazione descritta nel caso di sistema operativo Windows. Tale finestra consente di inserire un nuovo utente specificando i seguenti dati: Nome utente, ovvero lidentificativo dellutente che deve operare nellambito dellapplicazione Desktop Telematico. In particolare la finestra successiva di "Login" consente di effettuare le seguenti operazioni: creare un nuovo utente cliccando sul pulsante "Nuovo utente" ; modificare la password di sicurezza cliccando sul pulsante "Cambia Password" ; effettuare laccesso allapplicazione cliccando sul pulsante "Accedi" ; eliminare un utente precedentemente inserito cliccando sul pulsante "Elimina Utente" ; annullare loperazione che si sta effettuando, chiudendo lapplicazione cliccando sul pulsante "Annulla".

Le nuove applicazioni e i moduli di controllo possono essere installati seguendo 3 diversi percorsi: 1. La pagina iniziale del frame contiene, oltre al logo dellapplicazione stessa, alcune informazioni di carattere generale: la data e la versione dellapplicazione File Internet; lidentificativo dellutente che ha effettuato il login nellambito dellapplicazione; il percorso dellarea di lavoro liberamente scelta dallutente.

Nellarea di sinistra del frame, infine, si trovano le viste relative alle cartelle: Archivio; Documenti. Di seguito vengono descritte in dettaglio le caratteristiche di tali cartelle.

Tali funzioni sono raggruppate nei seguenti men: men File, per la gestione delle funzionalit di configurazione; men Applicazioni, per la selezione delle varie applicazioni installate al suo interno; men Sicurezza, per la gestione delle funzionalit relative allambiente di sicurezza; men Documenti, per la gestione delle funzionalit di controllo, visualizzazione e predisposizione dei file da trasmettere telematicamente allAgenzia delle entrate; men Ricevute, per la gestione delle funzionalit di visualizzazione e stampa del contenuto dei file di ricevuta predisposti dallAgenzia delle entrate; men Strumenti, per la gestione delle funzionalit di consultazione dei file di log e di storico delle operazioni; men Sito WEB, per la gestione delle funzionalit di accesso al sito dei servizi telematici ed al sito dellassistenza; men Help per la gestione delle funzionalit di guida.

Il controllo di un file comporta: sempre la creazione di un file di diagnostico estensione "dgn" che pu essere visualizzato dallutente successivamente allesecuzione del controllo; a richiesta, la creazione di un file detto file controllato contenente solo i documenti conformi alle specifiche ministeriali estensione "dcm" , che esclude quindi dal file originario eventuali documenti che verrebbero scartati dal sistema.

Per eseguire il controllo di un file necessario effettuare i seguenti passi: 1. Qualora ci non avvenga cura dellutente specificare il tipo di controllo da eseguire: un'apposita finestra di selezione evidenzia tutti i moduli di controllo installati sulla postazione di lavoro; 3.

La funzione pu essere richiamata direttamente dal menu "Documenti" selezionando la voce "Visualizza esito"; Per eseguire la visualizzazione dellesito del controllo di un file necessario pertanto effettuare i seguenti passi: 1. Per eseguire l'autentica di un file necessario effettuare i seguenti passi: 1.

In particolare necessario indicare il codice IBAN, composto da una stringa di 27 caratteri; 6. Successivamente all'invio del file, la prima fase di elaborazione del file da parte dell'Agenzia delle entrate consiste in una serie di controlli che possono determinare lo scarto integrale del file e, di conseguenza, di tutti i documenti e consiste in: o controllo di validit del codice di autenticazione; o controllo che lo stesso file autenticato non sia stato in precedenza inviato dallo stesso utente; o controllo che il file sia congruente con le specifiche tecniche previste lunghezza di ciascun record, presenza dei record di testa e di coda, ecc.

Si precisa che: la ricevuta viene prodotta quando il documento cui si riferisce stato regolarmente elaborato e protocollato dal sistema; lattestazione di scarto viene prodotta quando lintero file inviato dallutente scartato ricevuta di scarto dell'intera fornitura o il documento cui si riferisce stato scartato in quanto contiene errori. Per ricercare una ricevuta sufficiente seguire i passi descritti di seguito.

Se nella casella "Ricevuta" presente una cartellina gialla vuol dire che possibile scaricare: il file elaborato se lo "Stato" del file "Elaborato" contenente le ricevute dei documenti inviati; il file scartato se lo "Stato" del file "Scartato" da cui si potr risalire al motivo di tale scarto verificando il codice numerico riportato nella casella "Motivo di scarto della fornitura".

Scaricare il Desktop Telematico

Come gi accennato: la ricevuta viene prodotta quando il documento cui si riferisce stato regolarmente elaborato e protocollato dal sistema; lattestazione di scarto viene prodotta quando lintero file autenticato inviato dallutente o il documento cui si riferisce stato scartato in quanto contiene errori.

Tale funzione pu essere richiamata secondo modalit diverse: direttamente dal menu "Ricevute" selezionando la voce Apri; selezionando con doppio click il file con estensione.

La schermata iniziale che viene proposta dallapplicazione consente allutente di svolgere le seguenti operazioni: specificare la cartella contenente i file di ricevuta da elaborare con estensione rcc. Selezionare ora il pulsante Apri ricevute per eseguire elaborare i file. Se l'operazione di elaborazione del file di ricevuta non si conclude positivamente si consiglia di effettuare le seguenti verifiche: verificare che il percorso del supporto di sicurezza che stato indicato sia corretto; verificare che la password di protezione sia stata impostata correttamente; verificare che il file di ricevuta sia stato predisposto in data successiva a quella di generazione dellambiente di sicurezza.

A tal proposito le opzioni possibili sono le seguenti: ricevuta del file, singole ricevute, elenco ricevute, ricevuta complessiva. Lopzione ricevuta file consente di visualizzare la ricevuta riepilogativa relativa allintero file la quale, in genere, riporta le seguenti informazioni: totale dei documenti trasmessi; totale dei documenti acquisiti; totale dei documenti scartati in presenza di documenti scartati viene riportato, inoltre, l'elenco dei documenti scartati con le relative motivazioni di scarto in formato sintetico; dati del soggetto che ha effettuato l'invio del file; dati del soggetto responsabile della trasmissione del file; nome del file ed eventuale identificativo della fornitura assegnato dall'utente.

Io ho installato il software RLI da dove predispongo la registrazione o gli adempimenti successivi dei contratti di locazione, poi apro il Desktop Telematico scelgo l'applicazione Entratel autentico i file precedentemente compilati con RLI e l 'invio, quando arrivano le ricevute entro nel sito dell'agenzia delle entrate con le credenziali, salvo il file nell'apposita cartella, apro il Desktopk Telematico, apro l'applicazione di Entratel, vado in documenti apro la cartella visualizzo e stampo le ricevute.

Irene1 ha scritto:. Bastimento Membro Storico Privato Cittadino. Adesso dico la mia, pur non essendo AI e non praticando entratel sono un privato quindi uso fiscoonline 1 La via più semplice, se non ci sono vincoli di nr di locatori, conduttori, ed immobili, è usare RLIweb. Questo richiede solo un browser aggiornato es. Si lavora in linea, ed oggi è possibile riprendere un lavoro lasciato a metà. Certo che se avete bisogno di usare solo RLI forse ha ragione ab. La vecchia versione disponibile al di fuori di Desktop telematico servirà ancora per leggere le precedenti ricevute archiviate con le precedenti versioni.

M versione 1. Non vi racconto come si fa a ristabilire il funzionamento.

Da tener presente che per accedere a RLIweb è comunque necessario essere abilitati all'accesso ai servizi telematici, quindi o le credenziali di fisconline, o quelle di entratel. A me funziona tutto a parte l'invio:. Bastimento ha scritto:. Ultima modifica: 16 Febbraio In realtà è tranquillamente possibile con RLI Web immettere tutti i dati, stampare il modulo RLI cartaceo, guardarselo bene e successivamente inviare la registrazione. Una volta c'era, oggi non più.

Poi non so, se capita il contratto con 15 locatori e 18 conduttori il sistema magari va in tilt Devi accedere o registrarti per poter rispondere. Perchè dovresti Registrarti?

Le Ultime Discussioni. Sospensiva mutuo Iniziata da danichi Ieri alle Risposte: 6. Cila in sanatoria per pareti interne ed errori planimetria Iniziata da franz Ieri alle Risposte: 5. Catasto Edilizia Urbana Impianti e Certificazioni.

Imposta di registro locale commerciale Iniziata da Ahmad Ieri alle Risposte: 1. Compravendita, Professionisti, Aste e Pignoramenti. Compenso ad architetto per progettazione mai richiesta Iniziata da hdsolid Ieri alle Risposte: 9. Costruzioni e Ristrutturazioni Edilizie.

Lavorare all'estero Iniziata da jacopo falcone Ieri alle Risposte: 0. Mercato Immobiliare.

Donazione Eredità Successione Usucapione e Servitù. Messaggi da Leggere. Da ufficio a residenziale Ultimo: brina82 29 minuti fa. Geometri Architetti Ingegneri. Mutui, Banche e Finanza nel Campo Immobiliare. Visure catastali e misure Ultimo: brina82 48 minuti fa. Richiesta mutuo prima casa con altro in corso Ultimo: PyerSilvio Oggi alle Venditore modifica proposta a penna Ultimo: PyerSilvio Oggi alle Proposta acquisto immobile disattesa Ultimo: PyerSilvio Oggi alle Appartamento con abitabilita' errata Ultimo: Rosa Ieri alle Sospensiva mutuo Ultimo: Rosa Ieri alle


Ultimi articoli