Mlfacets

Mlfacets

SCARICA 730 PRECOMPILATO DA AGENZIA DELLE ENTRATE


    Per le informazioni di dettaglio cliccare sui box. Mappa che descrive i passi logici da seguire per accedere dell'applicazione della dichiarazione precompilata. A partire dal 5 maggio, l'Agenzia delle entrate mette a disposizione dei lavoratori dipendenti e dei pensionati il modello precompilato sul sito internet. SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è il sistema di accesso che consente di utilizzare, con un'identità digitale unica, i servizi online della Pubblica. Dichiarazione precompilata Per rendere più completa e corretta la tua dichiarazione precompilata che sarà disponibile a partire dal 5 maggio.

    Nome: 730 precompilato da agenzia delle entrate
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 58.32 MB

    Esonero dalla presentazione del Possono essere individuati casi di esonero per tipologia di reddito e casi di esonero legati al monte reddituale conseguito, tra i quali rientra la c. Come anticipato sopra, altri esoneri sono disposti per tipologia di reddito se conseguito entro un certo limite. Laddove non si provveda in via autonoma, è necessario presentare al Caf o al professionista abilitato al quale ci rivolgiamo per la dichiarazione ordinaria o precompilata, tutta la documentazione giustificativa in copia a sostegno delle poste reddituali e dei benefici fiscali richiesti in dichiarazione.

    I controlli documentali possono riguardare, invece, i dati comunicati con la Certificazione Unica dal datore di lavoro. Laddove invece, si presenta il dichiarativo tramite un Caf o in consulente di fiducia, al di là se lo stesso viene modificato o meno i controlli sul dichiarativo sono effettuati nei confronti del Caf o del professionista chiamato ad apporre il visto di conformità.

    Dichiarazione 730 precompilata

    Basta indicare il totale delle spese nei riquadri appositi del modulo online. Non è necessario firmare nulla.

    Le credenziali utilizzate per accedere al precompilato valgono al pari della firma del contribuente. Che rischi ci sono di perdere le eventuali modifiche apportate al precompilato.

    E se vuole rifiutare il precompilato cosa si deve fare Qualora invece non vogliate accettare la dichiarazione o meglio modificarla, integrarla o presentare il modello Unico vi limiterete a non inviarla e non dovrete effettuare comunicazioni di rito. Ripercorriamo le tappe del precompilato per verificare se non state in ritardo con qualche adempimento.

    Modello 730 anno 2020: scadenza e istruzioni Agenzia delle Entrate

    Discorso a parte invece merita la responsabilità nel caso di invio mediante commercialista o CAF in quanto la responsabilità limitatamente al controllo formale è dei professionisti o dei CAF, quando il viene modificato dal contribuente o quando viene accettato dal contribuente.

    Altro esempio è quello dei contribuenti che hanno ricevuto più di un CUD o meglio di una certificazione unica in quanto dovranno verificare il cumulo delle giornate di lavoro per ricalcolare correttamente anche le detrazioni spettanti per il reddito di lavoro dipendente e delle ritenute effettuate. Diviene importante, e forse questa volta anche di più rispetto a prima, avere le carte a disposizione. Paradossalmente alcuni di voi, a mio modesti avviso, avranno più difficoltà rispetto a prima perché a differenza di prima non si troveranno a dover mettere autonomamente i dati nella dichiarazione ma dovranno cercare di capire che cavolo hanno riportato nella dichiarazione come si sia originato.

    Questa è la fase più importante secondo me in quanto gran parte della popolazione potrebbe avere problemi ad accedere a fiscon line o a Entratel per via delle richiesta, invio delle credenziali.

    Dal mese di luglio infatti come ormai saprà la maggior parte di voi lettori si effettuano le operazioni di conguaglio o rimborsi Irpef direttamente nelle buste paga mentre per i percettori di pensione le stesse operazioni si effettuerano dal mese di agosto o di settembre.

    Presenta direttamente il Mod. Si consiglia di controllare attentamente la copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione ela- borati dal sostituto d'imposta per riscontrare eventuali errori. Presentazione al Caf o al professionista abilitato Chi si rivolge a un Caf o a un professionista abilitato deve consegnare oltre alla delega per l'accesso al modello precompilato, il modello , in busta chiusa.

    I principali documenti da esibire sono: la Certificazione Unica e le altre certificazioni che documentano le ritenute; gli scontrini, le ricevute, le fatture e le quietanze che provano le spese sostenute.

    Prima dell'invio della dichiarazione all'Agenzia delle entrate il Caf o il professionista consegna al contribuente una copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione, modello , elaborati sulla base dei dati e dei documenti presentati dal contribuente.

    Nel prospetto di liquidazione sono evidenziate le eventuali variazioni in- tervenute a seguito dei controlli effettuati dal Caf o dal professionista e sono indicati i rimborsi che saranno erogati dal sostituto d'imposta e le somme che saranno trattenute. Si consiglia di controllare attentamente la copia della dichiarazione e il prospetto di liquidazione elaborati dal Caf o dal professionista per riscontrare eventuali errori.

    Vantaggi sui controlli Se il precompilato viene presentato senza effettuare modifiche direttamente tramite il sito internet dell'Agenzia oppure al sostituto d'im- posta non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all'Agenzia delle entrate.

    I controlli documentali possono riguardare, invece, i dati comunicati dai sostituti d'imposta mediante la Certificazione Unica. Se il precompilato viene presentato, con o senza modifiche, al Caf o al professionista abilitato, i controlli documentali saranno effettuati nei confronti del Caf o del professionista anche sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all'Agenzia delle entrate.


    Ultimi articoli