Mlfacets

Mlfacets

DELLINDUTTORE SCARICARE

Posted on Author Dilkis Posted in Multimedia


    Contents
  1. un corto circuito è in parallelo con un induttore? caratteristiche dell 'induttore?
  2. Energia del condensatore e dell'induttore
  3. Tutte le categorie
  4. Circuito RL

edutecnica. INDEX · APPLICAZIONI. Questo sito fa uso di mlfacets.comuendo nella navigazione si accetta l'uso di mlfacets.comAZIONICHIUDI. e scarica dell'induttore .. Carica dell'induttore Scarica. L'andamento della potenza nel tempo ai morsetti dell'Induttore è riportato in Fig. b () - TRANSITORIO DI SCARICA Il transitorio di scarica di un. sorgente durante la fase di scarica dell'induttore. Il lavoro reso è definito come il valore assoluto dell'integrale della potenza istantanea p(t) assorbita negativa.

Nome: dellinduttore
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 59.28 MB

La topologia circuitale ideale di un boost e' riportata in figura 1 Fig. Esaminiamo le diverse fasi del funzionamento del regolatore. Fase della carica In figura 2 e ' riproposto il circuito di base di un boost e il grafico della corrente nel tempo. Si suppone inizialmente che l'interruttore è stato aperto a lungo per cui la tensione ai capi del condensatore C è uguale alla tensione in ingresso. La fase di carica dell'induttore si intende inizia quando si chiude l'interruttore.

Definizione della capacità. Rigidità dielettrica. Relazione tensione — corrente. Energia e potenza nel condensatore.

un corto circuito è in parallelo con un induttore? caratteristiche dell 'induttore?

Transitorio di carica e scarica del condensatore RC. Parte terza. Il regime sinusoidale e la distribuzione trifase Il regime sinusoidale. Trasformata di Steinmetz e risoluzione del circuito RLC serie.

Diagrammi fasoriali. Bipolo R, bipolo L, bipolo C. Filtro passa-basso RC. Filtro passa alto RC. Risonanza serie.

Risonanza parallelo. Potenza in regime sinusoidale.

Energia del condensatore e dell'induttore

Potenza attiva a reattiva. Potenza fluttuante. Potenza apparente o di dimensionamento. Potenza complessa. Potenza efficace. Teorema di Boucherot. Il rifasamento monofase.

Tutte le categorie

Sistemi trifase. Nel caso di corrente alternata anche questa prima parte è vera suppongo ma una volta che la polarità si è invertita e il nostro circuito avrà a questo punto un condensatore carico ,gli elettroni che giungono sull'armatura del condensatore pari in numero a quelli di prima?

Ora invece arriva la parte più "oscura" , che farà forse ridere molti ma che io ho avuto comunque il coraggio di interpretare a modo mio Quando poi la polarità viene invertita inizia a circolare corrente in senso opposto di intensità pari a quella di prima? Supponiamo che il condensatore scarico venga collegato a una batteria.

Il polo negativo della batteria inserisce istantaneamente una quantità di elettroni sull'armatura del condensatore, tanti quanti ne sottrae il polo positivo della batteria stessa dall'altra armatura. Dunque il condensatore ha le due armature cariche di segno opposto perché la batteria ha trasferito elettroni succhiandoli via dall'armatura positiva e portandoli attraverso sé stessa sull'armatura negativa.

Circuito RL

Insomma la batteria è come una pompa che succhiando elettroni da una parte e portandoli dall'altra mantiene un potenziale nel condensatore pari alla fem. Quando poi la batteria viene invertita di polarità caso della successiva semionda alternata, supposta come un'onda quadra , accade l'inverso, cioè l'accumulo di elettroni viene svuotato e in più viene creato accumulo di elettroni sull'armatura opposta.

Induttore Qui le cose sono un tantino meno evidenti. Intanto non capisco il tuo discorso sulla corrente uscente dall'induttore sarebbe minore Fugato questo dubbio vediamo cosa succede. Supponiamo a scopo didattico di collegare all'induttore un generatore di corrente che genera una rampa, cioè la corrente è crescente linearmente nel tempo.

Questa corrente entra nell'induttore ed esce inalterata dall'altro morsetto, niente la ferma perché è generata da un generatore di corrente che la impone fregandosene di quello che succede fuori. Questa corrente genera un campo magnetico nell'induttore che cresce anch'esso linearmente nel tempo.

E l'unico modo che ha di opporsi è creare una f. Come a dire che si comporta come una batteria messa in modo da tentare di produrre una corrente in verso contrario, ma bada bene che non crea una corrente che si sottrae a quella imposta, crea solo una tensione opponente e basta. Supponiamo adesso che a un certo punto la rampa finisce e il generatore di corrente genera una rampa discendente.

Ecco, il fenomeno è questo.

E' chiaro che se al posto di un generatore di corrente c'è un circuito più complesso, l'induttore in qualche modo riuscirà con le sue f. Nota che ho detto attraversa, dunque la corrente che entra da un morsetto esce dall'altro. Il fatto stesso che questa corrente passi genera un campo magnetico all'interno dell'induttore, che immagazzina dell'energia.

Questa energia rimane finché la corrente resta costante.


Ultimi articoli