Mlfacets

Mlfacets

SCARICA ANNE GEDDES IMMAGINI DA

Posted on Author Tagore Posted in Giochi


    scarica gratis belle foto buonanotte da mettere mandare condividere Anne Geddes Anne Geddes, Neonati Fotografia Servizi, Foto Di Neonati, Foto Di Donne. su Pinterest. Visualizza altre idee su Anne geddes, Immagini infantili e Bambini​. Imágenes y fondos de Bebés de Anne Geddes Primavera. Anne Geddes. Foto di Bimbi by Anne Geddes! Completa! Oltre foto stupende e GRATIS. Anteprima disponibile con alcune foto che troverete nel file pronto da scaricare. Foto Anne Geddes Da Scaricare undefined. Foto Anne Geddes Da Scaricare - Immagini relative a Anne Geddes Da Scaricare Foto collection.

    Nome: anne geddes immagini da
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 38.86 Megabytes

    L'impegno di Anne Geddes contro la meningite 6'di lettura Leggi tutto I suoi ritratti sono famosi in tutto il mondo: neonati che dormono tra zucche, tulle e fiori, colori pastello e scenografie neoclassiche. Con la delicatezza che la contraddistingue, Anne Geddes ha messo il suo obiettivo a servizio di chi sta combattendo contro la meningite: una malattia che colpisce soprattutto i bambini, aggressiva, spesso letale e che porta a gravi menomazioni.

    Come la bellissima Amber, che a causa della meningite ha perso entrambe le braccia e le gambe quando aveva due anni, ritratta da Geddes in una posa che comunica tutta la forza con cui si è opposta alla malattia. O Harvey, determinato più che mai a imparare a correre con le sue protesi. E ancora Danielle, oggi ventenne, che mira a diventare una campionessa paraolimpionica.

    Prima di continuare, specie se è la prima volta che leggi il mio blog, ti vorrei suggerire di iscriverti alla newsletter.

    I motivi ti possono sembrare banali, ma in realtà iscrivendoti riceverai prima di tutto, e gratuitamente, dei materiali per apprendere alcune tecniche fotografiche. Per secondo, riceverai settimanalmente dei consigli e suggerimenti fotografici rivolti esclusivamente a chi è iscritto. Finalmente decide di trasformare il suo garage in uno studio fotografico e comincia a sperimentare la sua personale tecnica del ritratto, dando il via alla prima produzione di calendari e cartoline natalizie.

    Nata per caso e ispirata alle fiabe della buonanotte che la fotografa racconta alle sue figlie, la foto è la prima di una serie che costituirà il suo primo libro, Down in the garden, dove si definiscono le caratteristiche del suo stile unico e inconfondibile, dalla struttura semplice ma dal forte impatto visivo.

    Come si spiega questo fenomeno? La consuetudine degli studi fotografici fino a quel momento prevedeva infatti che si immortalasse il neonato a pancia in giù, sdraiato su un tappeto di pelle di pecora o su di una coperta, mentre i bambini più grandicelli venivano ritratti in pose codificate, irrigiditi nei vestiti della domenica e trattati come adulti in miniatura.

    Anne Geddes comincia col dire ai genitori di non preoccuparsi se i bambini non sorridono in modo stereotipato alla fotocamera. Quello che le interessa è cogliere la spontaneità delle espressioni, dalle quali trapela la personalità del soggetto rappresentato.

    Download classico

    Anne Geddes preferisce definirsi una storyteller piuttosto che una fotografa: la sua ambizione è quella di raccontare come i bambini portino trasformazione, come una piccola creatura possa irrompere nella vita dei genitori e trasformarla radicalmente creando una famiglia. Prima di continuare ti chiedo un piccolo favore.

    I bambini che ritrae indossano costumi di animali o di insetti, sono rannicchiati sulla corolla di un fiore, fanno capolino dal bulbo di un tulipano, dormono sospesi in bozzoli o dentro verdi baccelli, sono adagiati su mucchi di foglie o di petali, spuntano da foglie di cavolo o sono adorni di ali di farfalla o delle antenne di un ape. Nel suo studio, Anne Geddes, grazie ai costumi e agli oggetti di scena, ricrea un mondo fantastico e fiabesco che fa da sfondo ai suoi ritratti di bambini e che trae spunto dal suo modo di vedere e interpretare la natura.

    Le forme naturali morbide, dolci e avvolgenti come le conchiglie, le corolle dei fiori, le uova o i nidi degli uccelli accompagnano e si fondono quasi con i corpi dei bambini e diventano elementi compositivi molto poetici e fortemente concettuali: Anne Geddes stabilisce infatti un chiaro parallelismo tra la bellezza e la purezza della natura e quella del bambino.

    Mostrando la fragilità e la vulnerabilità della natura e dei bambini le foto della Geddes ci ispirano sentimenti di protezione e di amore.

    Come la bellissima Amber, che a causa della meningite ha perso entrambe le braccia e le gambe quando aveva due anni, ritratta da Geddes in una posa che comunica tutta la forza con cui si è opposta alla malattia. O Harvey, determinato più che mai a imparare a correre con le sue protesi.

    Anne Geddes, gli scatti vent'anni dopo sono sbalorditivi

    E ancora Danielle, oggi ventenne, che mira a diventare una campionessa paraolimpionica. La campagna.

    Messaggi che il Comitato nazionale contro la meningite — fondato da genitori che hanno perso uno dei loro figli a causa della malattia — vuole far arrivare forti e chiari a tutte le famiglie.


    Ultimi articoli